Differenza di potenziale elettrico (tensione elettrica)

Si definisce differenza di potenziale (d.d.p.) o tensione elettrica, la differenza di energia potenziale elettrica presente tra due punti carichi nello spazio, sorgenti di un campo elettrico; indica l’energia o il lavoro necessari a separare cariche elettriche di segno opposto. In Metrologia, il Sistema Internazionale stabilisce che l’unità di misura della differenza di potenziale elettrico è il volt … Leggi tutto

Bipolo elettrico

Si definisce bipolo elettrico un dispositivo elettrico dotato di due terminali, o morsetti, attraversati da due correnti uguali (in verso e valore) che permettono il collegamento e l’interazione con un circuito elettrico. Ad ogni bipolo elettrico sono associate due grandezze elettriche: la differenza di potenziale \(\Delta V\) presente ai suoi capi e l’intensità di corrente \(I\) che lo attraversa. In base … Leggi tutto

Potenza elettrica

Si definisce potenza elettrica (o potenza elettrica assorbita, indicata con il simbolo P) la variazione dell’energia elettrica assorbita nell’unità di tempo da un bipolo, ed è misurata in Watt (W) che equivale a Joule su secondi. Per convenzione: la potenza elettrica prodotta all’interno di un generatore si chiama potenza generata; la potenza ai morsetti di uscita di un … Leggi tutto

Leggi di Kirchhoff

Nello studio delle reti elettriche capita di dover determinare alcune grandezze elettriche incognite (effetti) in base al valore assunto da altre grandezze elettriche note (cause). Per risolvere questo problema è necessario disporre di equazioni che mettano in relazione le cause con gli effetti. Lo scienziato tedesco Gustav Robert Kirchhoff (1824-1887) ricavò i due principi fondamentali … Leggi tutto

Rete elettrica

Per rete elettrica si intende un sistema elettrico comunque complesso, realizzato utilizzando componenti elettrici, in cui circolano una o più correnti elettriche. In una rete elettrica si possono individuare diversi elementi topologici: maglia: è un possibile percorso chiuso della rete elettrica; ramo: è un tronco della rete elettrica, compreso tra due nodi, percorso da una sola corrente; nodo: … Leggi tutto

Motore brushless

Un motore brushless è una tipologia di motore elettrico “senza spazzole”, ovvero non sono presenti contatti elettrici striscianti (spazzole) sull’albero del rotore. Questi motori possono essere alimentati sia a corrente continua (BLDCM, Brushless Direct Current Motor) che a corrente alternata (PMSM, Permanent Magnet Syncronous Motor) dipendentemente dalla configurazione di costruzione, possiedono il rotore a magneti permanenti e lo … Leggi tutto

Conduttanza elettrica

La conduttanza è la grandezze fisica inversa rispetto alla resistenza si misura in siemens (simbolo S) in onore di Werner Von Siemens (1816-1892) tecnico ed industriale tedesco, fondatore insieme ai fratelli della casa elettrotecnica Siemens. \[G=\dfrac{1}{R}=\dfrac{I}{\Delta V}\] Un elevato valore di \(G\) è indice di un piccolo valore di \(R\).

Motore elettrico

Un motore elettrico è una macchina di conversione elettromeccanica dell’energia (cioè capace di convertire l’energia elettrica in energia meccanica), costituiti da una parte fissa (statore) e da una parte mobile (rotore o slittore, a seconda che la macchina sia di tipo ruotante o lineare) separate da una piccola intercapedine di aria di spessore uniforme, chiamata traferro. Classificazione dei … Leggi tutto

Leggi di Ohm

Le leggi Ohm esprimono la proporzionalità tra la differenza di potenziale elettrico applicata ai capi di un materiale conduttore e l’intensità della corrente elettrica che lo attraversa, attraverso una costante di proporzionalità detta resistenza elettrica. Prima legge di Ohm Se la tensione ai capi del conduttore aumenta allora si può ragionevolmente ipotizzare che aumenti anche l’intensità della … Leggi tutto

Balance of system (BOS)

Con balance of system (BOS) si intende un sistema di controllo e di condizionamento della potenza di un impianto fotovoltaico o eolico. Esprime in percentuale le perdite di energia che si hanno nell’impianto dovute a vari fattori, quali: l’accoppiamento tra i vari moduli fotovoltaici, i collegamenti con il/i convertitore/i, le perdite nei quadri, nei conduttori, eccetera. Prevede … Leggi tutto