Precipitina

In immunologia, si identificano con il termine di precipitine, particolari anticorpi (modificazioni delle globuline normali dei sieri) che, legandosi al relativo antigene sono capaci di provocare la precipitazione dei rispettivi antigeni (detti precipitogeni, formazione di masserelle solide) allo stato di soluzione.

Tale reazione trova applicazione pratica in diverse tecniche di indagine sierologica, in cui viene provocata la formazione di un precipitato proteico fioccoso e granulare costituito tanto dall’antigene quanto dall’anticorpo.

Questi anticorpi sono determinati negli organismi animali viventi dalla introduzione ripetuta di sostanze proteiche eterogenee disciolte.