Gravimetro

Il gravimetro è un tipo particolare di accelerometro realizzato appositamente per misurare l’accelerazione di gravità. Secondo il principio d’equivalenza della relatività generale, gli effetti della gravità e dell’accelerazione sono gli stessi, perciò un accelerometro non può fare distinzione tra le due cause.

Come gravimetri si possono usare delle versioni migliorate di accelerometri per misure statiche, in cui sono state particolarmente curate le caratteristiche di sensibilità, di precisione e di stabilità. Infatti, in questa applicazione, necessita rilevare variazioni d’accelerazione estremamente ridotte.

Dove, a fini scientifici, è necessario effettuare misure estremamente precise, si ricorre ad uno strumento che lavora con lo stesso principio dell’accelerometro laser: in questo caso, si rileva l’accelerazione della caduta di un grave in una camera sottovuoto, usando un interferometro laser per misurare lo spostamento, e un orologio atomico per misurare il tempo di caduta.

La rilevazione dell’accelerazione gravitazionale, oltre ad avere interesse in campo scientifico (specie in fisica e in geologia), è una pratica dell’industria estrattiva (specie per la ricerca di giacimenti petroliferi).

Torna su