Indice dei contenuti

Banda (informatica)

In informatica ed in telecomunicazioni, si definisce con il termine banda la quantità di dati (informazioni) che possono essere trasferiti, in un dato periodo di tempo, e la cui ampiezza è in analogia con l’ampiezza di banda in campo fisico.

In particolare, in informatica, la larghezza di banda è la velocità massima di trasferimento dei dati attraverso un dato percorso. La larghezza di banda può essere caratterizzata come larghezza di banda di rete, larghezza di banda dati o larghezza di banda digitale.

Questa definizione di larghezza di banda è in contrasto con quella data in campo dell’elaborazione dei segnali, delle comunicazioni wireless, della trasmissione dei dati, delle comunicazioni digitali e dell’elettronica, in cui la larghezza di banda viene utilizzata come riferimento alla larghezza di banda del segnale analogico misurata in hertz, ovvero la gamma di frequenza tra la frequenza più bassa e quella più alta ottenibile rispettando un livello di compromissione ben definito nella potenza del segnale. Il bit rate effettivo che può essere raggiunto dipende non solo dalla larghezza di banda del segnale ma anche dal rumore sul canale.

Banda passante

Si definisce banda passante, l’intervallo di frequenza (a meno di un prefissato errore) entro cui la risposta in frequenza del segnale si mantiene entro i limiti definiti dall’ampiezza dell’errore ammesso; le frequenze al di fuori delle quali la risposta in frequenza supera detti limiti si chiamano frequenze di taglio (ove, mentre quella di taglio inferiore può assumere valore zero, esiste sempre una una frequenza di taglio superiore diversa da zero).

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram
Email

Ultimo aggiornamento il:

Aiutaci a migliorare questa voce