Raggi cosmici

raggi cosmici sono fasci di particelle energetiche elementari e nuclei atomici, provenienti dallo spazio esterno (che hanno origine in parte nella Via Lattea ed in parte al di fuori i essa), alle quali è esposta la Terra e qualunque altro corpo celeste, nonché i satelliti e gli astronauti in orbita spaziale.

La loro natura è molto varia (l’energia cinetica delle particelle dei raggi cosmici è distribuita su quattordici ordini di grandezza), così come varia è la loro origine: il Sole, le altre stelle, fenomeni energetici come novae e supernovae, fino ad oggetti remoti come i quasar.

Si possono distinguere raggi cosmici primari e secondari. Sono detti raggi cosmici primari quelli che provengono dallo spazio esterno e sono costituiti da protoni (per circa il 90%) e da nuclei di elio (quasi il 10%). Essi interagiscono con i nuclei atomici dei gas presenti nell’atmosfera, generando un processo a cascata che da vita ad una varietà di altre particelle e fotoni, che costituiscono i raggi cosmici secondari. Tuttavia, anche elettroni ed altri nuclei leggeri, fotoni, neutrini ed in minima parte antimateria (positroni ed antiprotoni) fanno parte dei raggi cosmici primari.

Lo studio dei raggi cosmici ha portato alla scoperta di molte particelle subatomiche (come ad esempio: il positrone, il pione, il muone).

Bibliografia

  1. Ginger Pinholster. Evidence Shows That Cosmic Rays Come From Exploding Stars. https://www.aaas.org/news/science-evidence-shows-cosmic-rays-come-exploding-stars