Polarizzazione elettrica

In elettrostatica si definisce polarizzazione il fenomeno di ridistribuzione delle cariche elettriche in un corpo materiale, a formare dipoli elettrici, causata dalla vicinanza di un corpo carico (sorgente del campo elettrico responsabile).

La polarizzazione elettrica si manifesta in particolare nei materiali isolanti, e genera la presenza di un campo elettrico aggiuntivo all’interno di essi.

In elettrochimica, invece, la polarizzazione elettrica è un fenomeno che tende a ridurre l’efficienza dei processi elettrochimici, rallentando così il procedere delle reazioni di elettrodo e dando luogo a cadute della differenza di potenziale elettrico; tali cadute sono dette “sovratensioni”. Le sovratensioni comportano a loro volta generazione di calore a causa della loro natura dissipativa e rappresentano delle deviazioni dalle condizioni di equilibrio della cella elettrochimica.

Quando la polarizzazione avviene in corrispondenza della superficie di un metallo, ne rallenta la corrosione. Un esempio in tal senso è rappresentato dal fenomeno della passivazione.

Polarizzazione per reazione chimica

Si definisce polarizzazione per reazione chimica quella tipologia di polarizzazione elettrica che viene attivata nel caso in cui lo stadio cineticamente determinante per il processo elettrochimico sia rappresentato dallo svolgimento di una reazione chimica (senza trasferimento di carica) che precede o segue la reazione di elettrodo (con trasferimento di carica).

Polarizzazione di attivazione

Si definisce polarizzazione di attivazione (o per trasferimento di carica) quella tipologia di polarizzazione elettrica che viene attivata nel caso in cui lo stadio cineticamente determinante del processo elettrochimico sia rappresentato da una reazione di elettrodo (la quale avviene con trasferimento di carica).

Polarizzazione di concentrazione

Si definisce polarizzazione di concentrazione (o per trasferimento di massa o per diffusione) quella tipologia di polarizzazione elettrica che viene attivata nel caso in cui si abbia un gradiente di concentrazione dei reagenti tra il bulk dell’elettrolita e la parte di elettrolita in prossimità della superficie dell’elettrodo.

Polarizzazione ohmica

Si definisce polarizzazione ohmica quella tipologia di polarizzazione elettrica che viene attivata nel caso in cui avviene una dissipazione di calore per effetto Joule.

Polarizzazione per cristallizzazione

Si definisce polarizzazione per cristallizzazione quella tipologia di polarizzazione elettrica che viene attivata nel caso in cui parte della differenza di potenziale, viene utilizzata per spostare gli atomi del metallo sulla superficie dell’elettrodo (secondo i passaggi indicati nel modello Terrace Ledge Kink – TLK).