Moto ciclico

Il moto si dice ciclico se, dopo l’avvio da qualsiasi posizione relativa, i membri di una macchina passando attraverso tutte le posizioni che possono assumere, ritornano alla loro posizione relativa originale:

  • continuativo se durante ogni successivo ciclo non si arresta;
  • intermittente se durante ogni ciclo si arresta per un intervallo di tempo finito;
  • alternativo se ad ogni ciclo si inverte il verso di movimento.
Torna su