Legge di conservazione dell’energia

La legge (o principio) di conservazione dell’energia afferma che:

durante una trasformazione l’energia coinvolta permane costante nel tempo (ovvero si conserva anche se cambia forma).

Tale principio nel caso di forze conservative è dato dalla somma dell’energia cinetica e di quella potenziale. Mentre, nel caso in cui la trasformazione avvenga con il contributo di forze non conservative (forze dissipative) tale principio si può estendere tenendo conto dell’energia termica (calore) liberata dai fenomeni di attrito.

Torna su