Disco di accrescimento

Il disco di accrescimento è il luogo nello spazio attorno ad una sorgente di campo gravitazionale, ossia, un corpo celeste (tipicamente una stella o una quasar) dove si accumula materia proveniente da un altro corpo orbitante intorno al primo.

disco di accrescimento
Rappresentazione artistica di un disco di accrescimento. [1]

Questo si forma quando l’oggetto ha grandi quantità di gas e di polveri che gli orbitano attorno. Quando le particelle di polvere e le molecole di gas entrano in collisione, esse cedono energia l’una all’altra, cosicché si portano su orbite più basse. Infine, dopo innumerevoli collisioni, la materia colpisce la stella stessa. L’intero processo trasforma l’energia cinetica del gas e delle polveri in energia termica; in altre parole, il disco è caldo e talvolta può essere rivelato dall’energia infrarossa, ultravioletta, x e gamma che emette.

La forma a disco è dovuta al fatto che la materia che cade non sarà indirizzata quasi mai verso il centro dell’oggetto. La traiettoria orbitante sarà quella favorita per la maggior parte della materia, e tutto ciò che segue un’altra direzione viene colpito dal gas e dalle polveri fintanto che non si indirizzi nella giusta direzione.

Spesso l’energia riversata sull’oggetto centrale produrrà dei getti, emessi dall’oggetto a 90 gradi dal piano del disco.

Bibliografia

  1. Black hole Cygnus X-1. NASA/CXC/M.Weiss. https://www.nasa.gov/sites/default/files/cygx1_ill.jpg
Torna su