Albedo geometrica

In astronomia, si definisce albedo geometrica di un corpo il rapporto tra la luce riflessa osservata in opposizione, e quella che sarebbe riflessa da un corpo di dimensioni e geometria orbitale identiche, ma dotato di una superficie Lambertiana, cioè in grado di diffondere in ogni direzione tutta la radiazione incidente.

In altre parole il suo valore indica proprio quanto della luce che investe una superficie planetaria viene rispedito nello spazio.

I valori di albedo sono compresi tra 0 (superficie completamente assorbente) e 1 (superficie perfettamente riflettente).

È opportuno sottolineare come questa caratteristica non dipenda unicamente dal tipo di materiale di cui è composta una superficie, ma rivesta notevole importanza anche la conformazione fisica della superficie stessa. Non meno importante neppure l’angolo che si forma tra la radiazione incidente e quella riflessa (detto angolo di fase). A tal proposito, avvicinandosi ad angoli di fase nulli (praticamente, osservando i corpi celesti in prossimità della loro opposizione), la quantità di luce riflessa aumenta in modo esagerato. Un problema noto come effetto di opposizione.