Petrolio

Il petrolio è una fonte di energia primaria non rinnovabile, oltre che un combustibile liquido composto principalmente da idrocarburi, ovvero sostanze le cui molecole sono formate da idrogeno e carbonio (derivato dalla composizione di sostanze organiche ad opera di batteri anaerobici).

Il petrolio è il prodotto della trasformazione chimica, durata centinaia di milioni di anni, di organismi animali e vegetali. Si trova nel sottosuolo e quindi è necessario procedere a una trivellazione del terreno, e le caratteristiche variano a seconda del giacimento di provenienza (se on-shore o off-shore). Dopo la sua estrazione, necessita di essere raffinato per il suo utilizzo e quindi è chiamato “grezzo”.

Oltre a carbonio e idrogeno, nel petrolio sono presenti quantità minori di azoto, ossigeno e zolfo. Il colore può variare da giallo-bruno a nero. Il termine petrolio (olio di pietra) fu usato per la prima volta dallo scienziato Georg Agricola (1494-1555) nella sua opera De Natura Fossilium del 1546.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su