Aeriforme

Una sostanza o un corpo si trova allo stato aeriforme se ha un comportamento simile a quello di un fluido (ossia non ha né una forma geometrica, né un volume definito); in altre parole non si trova allo stato condensato. Pertanto qualsiasi sostanza al di sopra del suo punto di ebollizione può quindi essere definita aeriforme. Un aeriforme può esistere anche al di sotto del punto di ebollizione, vaporizzando dal suo liquido.

Dizionario

Definizioni* che ha proprietà e caratteristiche simili all’aria.
* [letteratura] formato d’aria; trasparente; che ha l’inconsistenza dell’aria.
EtimologiaDal latino aer, aĕris ‘aria’ e -forme.
Sillabazionea | e | ri | fór | me
Pronuncia/IPA/aeri’forme/

Classificazione: gas e vapori

Un aeriforme può essere classificato come gas quando si trova ad una temperatura superiore alla sua temperatura critica.

Quando invece si trova a temperatura inferiore alla temperatura critica, gli aeriformi possono essere classificati allo stato di vapore; un vapore può diventare quindi liquido quando è sufficientemente compresso a temperatura costante.

Particolari aeriformi sono i vapori e i fluidi supercritici.

Torna su