Skip to content

Idraulica

Autoadescamento

Si definisce autoadescamento la capacità degli impianti idrovori, o idrofori, di creare una depressione nella condotta di aspirazione, tale da riuscire a recuperare un fluido durante la fase di avviamento. Si definiscono impianti idrovori e/o impianti idrofori quelle tipologie di impianti idraulici atti al sollevamento/spostamento di acque stagnanti. Sono generalmente utilizzati per operazioni di bonifica di terreni o…

Leggi tutto

Falda freatica

Una falda acquifera si dice freatica se tutto il terreno al di sopra di essa è permeabile (o meglio semipermeabile con vasi capillari) fino alla superficie del suolo (falda libera). L’acqua dunque occupa per effetto della gravità solo la parte inferiore della falda che è di formazione impermeabile, detta letto della falda (caratterizzata da aquiclude). La parte…

Leggi tutto

Falda artesiana

Una falda acquifera si dice artesiana se è compresa tra due strati impermeabili, in cui l’acqua occupa un certo quantitativo di rocce e/o sedimenti sfruttandone le fessure o i pori tra le particelle solide presenti nel terreno. Questo tipo di falda acquifera, dunque, l’acqua si trova in condizioni di pressione idrostatica e da un punto di vista idraulico,…

Leggi tutto

Falda acquifera

Si definisce falda acquifera (detta anche acqua di falda o falda idrica) l’acqua sotterranea, presente in strati di roccia porosa o fessurata, generalmente sovrastante a strati di roccia impermeabile. La parola “falda”, deriva dal termine tedesco “falte”, che vuol dire piega, indica un deposito idrico tra gli strati (pieghe) del terreno. Le falde acquifere possono essere artesiane o freatiche.…

Leggi tutto

Bacino idrogeologico

Un bacino di cui si considerano anche le acque che scorrono sotto la superficie terrena viene detto bacino idrogeologico, proprio per la componente sotterranea delle acque risulta molto più difficoltoso individuare lo spartiacque e quindi delimitare il bacino idrogeologico che quello idrografico. Lo sviluppo topografico del bacino idrogeologico può coincidere con quello del bacino idrografico,…

Leggi tutto

Bacino idrografico

In Idraulica, si definisce bacino idrografico (superficiale, detto anche bacino imbrifero se le acque raccolte sono solo quelle dovute alle precipitazioni meteoriche) quel luogo o area geografica (delimitata da uno spartiacque topografico) capace di raccogliere le precipitazioni atmosferiche o provenienti dalla fusione di ghiacciai o nevai e le incanala, trasformandole così in deflussi superficiali che…

Leggi tutto

Spinta idrostatica

La spinta idrostatica è una forza che agisce su di una superficie, diretta perpendicolarmente ad essa, con modulo pari al prodotto della pressione nel suo baricentro (centro di massa) per l’area della superficie stessa. \[\vec{S}=\int_{\sigma}P\vec{n}d\sigma = \int_{\sigma}\rho gh\vec{n}d\sigma\] se il piano dei carichi idrostatici passa per il baricentro della superficie, la spinta è nulla ed…

Leggi tutto
Scroll To Top