Skip to content

Elettromagnetismo

Campo gravitazionale

In fisica si definisce campo gravitazionale quel campo di forze (conservativo) associato all’interazione gravitazionale. Secondo la teoria della relatività generale, un campo gravitazionale è espressione della curvatura dello spazio-tempo creata dalla presenza di massa o energia nell’universo. Il campo gravitazionale generato dalla Terra, ad esempio, in prossimità della superficie terrestre assume valori prossimi a 9,8…

Leggi tutto

Elettrone

L’elettrone è una particella subatomica con carica elettrica negativa capace di caratterizzare sensibilmente la natura e le proprietà chimiche degli elementi.

Leggi tutto

Fotone

I fotoni sono particelle elementari, quanti di energia elettromagnetica indivisibili, che possono essere visti come particelle quantistiche con massa a riposo nulla, prive di carica elettrica, vita infinita, spin uguale a uno e velocità di propagazione \(c\) pari a quella della luce, con lunghezza d’onda \(\lambda\) inversamente proporzionale alla frequenza e quindi variabile con la…

Leggi tutto

Differenza di potenziale elettrico

Si definisce differenza di potenziale (d.d.p.) o tensione elettrica, la differenza di energia potenziale elettrica presente tra due punti carichi nello spazio, sorgenti di un campo elettrico; indica l’energia o il lavoro necessari a separare cariche elettriche di segno opposto. In Metrologia, il Sistema Internazionale stabilisce che l’unità di misura della differenza di potenziale elettrico è…

Leggi tutto

Campo elettrico

Il campo elettrico è stato introdotto da Michael Faraday e viene definito come un campo vettoriale di forze (rappresentato nello spazio attraverso linee dette linee di campo) generato dalla presenza di una o più cariche elettriche o di un campo magnetico variabile nel tempo. Il campo elettrico si propaga alla velocità della luce ed esercita…

Leggi tutto

Legge di Ohm

Le leggi Ohm esprimono la proporzionalità tra la differenza di potenziale elettrico applicata ai capi di un materiale conduttore e l’intensità della corrente elettrica che lo attraversa, attraverso una costante di proporzionalità detta resistenza elettrica. Prima legge di Ohm Se la tensione ai capi del conduttore aumenta allora si può ragionevolmente ipotizzare che aumenti anche…

Leggi tutto

Corrente elettrica

La corrente elettrica è definita come il flusso ordinato di cariche elettriche in moto attraverso un materiale conduttore. Analiticamente viene definita come la quantità di carica elettrica che attraversa una determinata superficie nell’unità di tempo. Intensità di corrente elettrica Si definisce intensità di corrente \(I\) il rapporto tra la quantità di carica \(Q\) che attraversa una…

Leggi tutto

Irraggiamento

L’irraggiamento (termico) è una delle tre modalità di trasmissione del calore; è il processo mediante il quale il calore fluisce da un corpo a temperatura maggiore verso un corpo a temperatura minore, quando i due corpi non sono a contatto, anche se tra di essi c’è il vuoto. Notiamo dunque subito una differenza con la conduzione: in…

Leggi tutto

Potenza elettrica

Si definisce potenza elettrica (o potenza elettrica assorbita, indicata con il simbolo P) la variazione dell’energia elettrica assorbita nell’unità di tempo da un bipolo, ed è misurata in Watt (W) che equivale a Joule su secondi. La potenza assorbita descrive in che modo l’energia che il bipolo sta assorbendo varia nel tempo. Se la potenza…

Leggi tutto

Induzione elettrostatica

Si definisce induzione elettrostatica la ridistribuzione di carica causata, in un conduttore neutro, dalla vicinanza di un corpo carico. L’induzione elettrostatica è un fenomeno reversibile, in quanto è sufficiente allontanare il corpo carico che le cariche, sia positive che negative, si ridistribuiscano uniformemente lungo tutta la superficie del conduttore.

Leggi tutto

Suscettivita magnetica

Si definisce suscettività magnetica di un materiale (indicata con \(\chi_m\)) quella grandezza costante di proporzionalità adimensionale che quantifica il grado di polarizzazione magnetica (magnetizzazione) in presenza di un campo magnetico. In altre parole viene definita come il rapporto tra l’intensità di magnetizzazione \(M\) in un materiale immerso in un campo magnetico di intensità \(H\) e il campo…

Leggi tutto

Suscettività elettrica

Si definisce suscettività elettrica, indicata con \(\chi\), di un materiale dielettrico la misura di quanto esso si polarizza in presenza di un campo elettrico. Essa vale: \[\chi =\dfrac{P}{\varepsilon_0E}\] dove \(P\) rappresenta il vettore polarizzazione, \(\varepsilon_0\) è la costante dielettrica del vuoto, ed \(E\) il campo elettrico. Si tratta di una grandezza rappresentata in generale da un tensore, che tuttavia…

Leggi tutto

Polarizzazione

In elettrostatica si definisce polarizzazione il fenomeno di ridistribuzione delle cariche elettriche in un corpo materiale, a formare dipoli elettrici, causata dalla vicinanza di un corpo carico (sorgente del campo elettrico responsabile). La polarizzazione elettrica si manifesta in particolare nei materiali isolanti, e genera la presenza di un campo elettrico aggiuntivo all’interno di essi. In elettrochimica, invece, la polarizzazione…

Leggi tutto

Emissività

L’emissività è quel parametro che definisce lo scostamento, in termini emissivi, di un corpo non nero da un corpo nero. Questo parametro, inoltre, descrive questo scostamento sia in termini globali che spettrali. Emissività spettrale L’emissività spettrale (\(\eta_{\lambda}\)) indica di quanto l’emissione specifica del corpo \(\varepsilon (\lambda , T,N)\) è minore della emissione specifica del corpo nero \(\varepsilon_0(\lambda , T)\);…

Leggi tutto

Intensità di corrente elettrica

L’intensità di corrente elettrica \(I\) rappresenta il rapporto tra la quantità di carica \(Q\) che attraversa una sezione \(S\) del conduttore in un intervallo di tempo \(\Delta t\) e l’intervallo di tempo stesso: \[I=\dfrac{Q}{\Delta t}\] L’unità dell’intensità di corrente elettrica, nel Sistema Internazionale, si definisce con l’ampère [A], rappresenta la forza pari a \(2\cdot 10^{-7}\;N\) generata…

Leggi tutto

Interazione elettromagnetica

L’interazione elettromagnetica è una delle quattro interazioni fondamentali descritte dal Modello standard, il cui mediatore è il fotone che determina i fenomeni naturali in cui si manifesta l’unificazione di due entità fisiche: quella elettrica e quella magnetica; l’elettricità e la luce ne sono esempi. L’interazione elettromagnetica è responsabile dell’interazione tra oggetti che possiedono carica elettrica, che…

Leggi tutto

Smagnetizzazione o demagnetizzazione

Si definisce smagnetizzazione, o demagnetizzazione, il processo con cui si porta un materiale magnetizzato allo stato magneticamente neutro, sottoponendolo ad un campo magnetico alternato di intensità decrescente fino a zero. Generalmente non è possibile eliminare completamente il campo magnetico di un materiale magnetizzato, cosicché il processo induce un piccolissimo campo “noto”, a cui ci si riferisce…

Leggi tutto

Effetto magnetocalorico

Si definisce effetto magnetocalorico quel fenomeno magneto-termodinamico che causa una variazione reversibile di temperatura per effetto di una variazione di un campo magnetico. La variazione del campo magnetico genera una modifica dell’entropia dovuta all’interazione dei dipoli magnetici degli atomi del materiale con il campo magnetico esterno. Pertanto si ha una diminuzione di temperatura all’aumentare del campo…

Leggi tutto

Magnetone

Con il termine magnetone si indica, in Fisica Atomica, l’unità di misura del momento magnetico di una molecola. In particolare si distinguono: il magnetone atomico detto anche magnetone di Bohr che esprime il momento magnetico minimo di un elettrone atomico; esso vale: \[\mu_B=\dfrac{eh}{4\pi m_e}=9,27\cdot 10^{-24}\left[\dfrac{\textrm{J}}{\textrm{T}}\right]\] ed il magnetone nucleare che esprime il momento magnetico minimo di un nucleo atomico;…

Leggi tutto

Onda

Un’onda è una perturbazione che si propaga nello spazio e che può trasportare energia da un punto all’altro. Tale perturbazione è costituita dalla variazione di qualunque grandezza fisica (ad esempio: variazione di pressione, temperatura, intensità del campo elettrico, posizione, ecc.). Il termine onda, proviene dalla parola latina unda, che, come in italiano, indica le increspature…

Leggi tutto
Scroll To Top