Nucleolo

Il nucleolo è un organulo situato all’interno del nucleo cellulare, contiene una porzione particolare del DNA che comprende i geni codificanti – gli RNA ribosomali – ed è quindi responsabile della sintesi dell’RNA ribosomiale (rRNA), e dell’assemblaggio dei ribosomi, che passano nel citoplasma per partecipare alla sintesi proteica.

Il nucleolo è facilmente riconoscibile al microscopio in quanto fortemente rifrangente (perché più denso del carioplasma circostante) e privo di membrana limitante. Si riconoscono due zone: una granulare ed una filamentosa, corrispondenti ai diversi stadi del processo di formazione dei ribosomi. Infatti il nucleolo è costituito da ribonucleo-proteine aggregate in granulazioni, legate in una trama filamentosa (detta nucleololemma).

All’interno del nucleo cellulare è possibile trovare anche più di un nucleolo, le cui dimensioni possono variare in proporzione alla durata del periodo intercinetico. Infatti, nelle cellule che possiedono una vivace sintesi proteica (come ad esempio nei tessuti in sviluppo) le sue dimensioni appaiono notevoli. Durante la mitosi il nucleolo inizialmente scompare all’osservazione, per poi ricomparire durante la telofase, in rapporto a punti definiti di taluni cromosomi in cui è presente una costrizione detta centro organizzatore del nucleolo.

Torna su