Condroblasto

I condroblasti sono cellule deputate alla costruzione del tessuto cartilagineo. Possono avere origine dalle cellule mesenchimali presenti nei centri di formazione della cartilagine, o dalle cellule condrogeniche dello strato interno del pericondrio e sono in grado di dividersi e sintetizzare i vari costituenti della sostanza fondamentale.

I condroblasti sono cellule globose, con nuclei piccoli e citoplasma basofilo (per la presenza di molti ribosomi) in cui sono inclusi tutti gli organuli necessari per la sintesi proteica, e nel quale sono spesso ritrovabili gocce lipidiche e glicogeno. Al microscopio elettronico si evidenziano un ben sviluppato apparato del Golgi, un abbondante reticolo rugoso, numerosi mitocondri e varie vescicole di secrezione. I condroblasti secernono matrice cartilaginea fino ad esserne completamente circondati, e a questo punto sono chiamati condrociti.

Con l’aumento della sostanza intercellulare prodotta, le cellule, inizialmente vicine fra loro, si allontanano, restando incluse nella matrice sintetizzata, all’interno di cavità (lacune cartilaginee); la loro capacità di sintesi e di divisione divengono meno intense e le cellule si trasformano in condrociti.