Collenchima

Il collenchima (tessuto collenchimatico) è un tessuto vegetale definitivo formato da cellule allungate e vive, con un grosso vacuolo centrale che preme il citoplasma contro la parete cellulare. Fa parte, insieme allo sclerenchima, dei tessuti meccanici. Si trova nelle piante superiori vascolari (spermatofite).

Le cellule collenchimatiche si riconoscono facilmente in sezione perchè hanno una parete primaria in cui si alternano zone spesse, che contengono grandi quantità di sostanze pectiche, e zone sottili.

Il collenchima è il tessuto di sostegno tipico delle parti giovani dei fusti e delle foglie che si accrescono per distensione, infatti le sue cellule sono in grado di allungarsi insieme ai tessuti circostanti e di sostenere l’organo in cui si trovano grazie alle pareti cellulari ispessite e alla pressione di turgore che si genera al loro interno.

Nei fusti giovani il collenchima è in posizione periferica e può formare uno strato continuo al di sotto dell’epidermide (es. sambuco) o dei cordoni longitudinali che formano costole sporgenti: questo accade ad esempio nelle labiate (salvia, menta, eccetera) dove il fusto ha sezione quadrangolare per la presenza di quattro cordoni sporgenti di collenchima. I tipi principali sono: angolarelamellare.

Torna su